Comune di Villanova di Camposampiero

Scrivere all'indirizzo PEC del Comune


L'indirizzo PEC del Comune di Villanova di Camposampiero è:  comune.villanovadicamposampiero.pd@pecveneto.it

La casella PEC del Comune è abilitata a ricevere escusivamente messaggi da indirizzi PEC. Altri tipi di messaggi di posta elettronica non sono accettati dal sistema.
I messaggi trasmessi alla casella PEC del Comune e i gli eventuali documenti allegati sono ricevuti dal Protocollo Generale e inoltrati agli uffici competenti.

Chi non è dotato di indirizzo PEC può scrivere a: protocollo@comune.villanova.pd.it


INDICAZIONI OPERATIVE
Di seguito riportiamo alcune indicazioni che specificano le modalità più corrette per l’invio e la dimensione massima degli allegati ai messaggi di posta elettronica, per rendere più spedito ed efficace lo smistamento agli uffici delle comunicazioni ricevute alla casella PEC del Comune.

Il mittente dovrà cortesemente attenersi alle seguenti indicazioni operative:

PUNTO 1: una istanza, un messaggio pec
A ciascuna istanza dovrà corrispondere un separato messaggio PEC di trasmissione.
Alcuni  esempi:
- una soggetto che debba trasmettere 3 domande (comprensive di tutti gli allegati) per la sua     partecipazione a 3 diversi bandi, dovrà inviare 3 messaggi PEC distinti, uno per ogni istanza che intenda presentare;
- una ditta che debba inviare 5 fatture, dovrà inviare 5 messaggi PEC distinti, uno per ogni     fattura;

PUNTO 2: stessa istanza destinata a più uffici del comune, un unico messaggio pec
La singola istanza di procedimento destinata a più Uffici del Comune deve essere trasmessa in un unico messaggio PEC; sarà cura del Protocollo Generale assegnare il messaggio alle Strutture interessate.

PUNTO 3: l'oggetto del messaggio pec
Nell’oggetto della comunicazione si consiglia di precisare il tipo di richiesta, unitamente ad altri riferimenti utili (questo consentirà uno smistamento più efficace delle Vostre richieste);

PUNTO 4: corpo del messaggio pec
Nel corpo della email si consiglia di riportare:
1. Gli uffici comunali destinatari;
2. una breve descrizione dell’istanza. Nelle ipotesi di invio di successive comunicazioni (es. integrazioni pratiche) si dovrà fornire il riferimento all’istanza principale, richiamandone l’oggetto, la data di invio e, se conosciuto, il numero di protocollo di registrazione al Protocollo Generale;
3. dati identificativi del richiedente.

PUNTO 5: gli allegati al messaggio pec
In generale, ai messaggi inviati alla casella PEC  del Comune di Villanova di Camposampiero, si raccomanda di allegare esclusivamente file in formati portabili statici non modificabili, che non contengano macroistruzioni o codici eseguibili. Alcuni esempi di formati accettabili: pdf, pdf/A, jpg, tiff, xml, p7m.
Altre caratteristiche raccomandate per gli allegati sono:
1. riportare nel nome file di ciascuno una sintetica descrizione del contenuto, ad esempio “domandapermessodicostruire.pdf" oppure "Planimetriagenerale.pdf";
2. non contenere, nella denominazione del file, caratteri speciali, segni di interpunzione o accenti;
3. non superare la dimensione massima, di totali 37Mb . Attenzione: qualora si superi tale dimensione, l’unica alternativa è costituita dall’invio parziale degli allegati con più messaggi di PEC aventi stesso oggetto e indicanti, nel corpo del messaggio successivo al primo, la dicitura: “segue parte 2”, “segue parte 3” etc. I messaggio di PEC di questo tipo vanno spediti contestualmente, in immediata successione logica e temporale;
4. I file prodotti da scansione dell'originale cartaceo devono avere un buon rapporto qualità/dimensione file, in maniera tale da permettere la corretta lettura del contenuto informativo, producendo un file digitale di dimensioni ridotte.